Come acquistare un diamante senza fregature e rivenderlo con profitto

Investire in diamanti

Guida investire in diamantiFinalmente è pronta! Dopo quattro mesi di lavoro sono lieto di annunciarti che è terminata la realizzazione della prima e unica guida sull’investimento in Diamanti.

Con questa Guida si colma un vuoto: finora non esistevano guide sull’argomento. Al massimo potevi trovare articoli o opuscoli promozionali sul tema dell’investimento in diamanti. Il motivo è semplice. In questo settore i margini sono molto alti, e si fanno più soldi ponendosi dalla parte del venditore (come fanno le banche) che dalla parte dell’acquirente. Le banche per esempio si intascano il 10% del prezzo dei diamanti, oltre ad eventuali bonus. Insomma, per un diamante da 5.000 euro, ben 500 euro di commissioni. E purtroppo per te non ci sono solo le banche. Lo stesso, se non di più, guadagna la società che formalmente ti vende la pietra (le banche sono solo un puro intermediario). E su quello stesso diamante ci sono i margini dei produttori, dei tagliatori e di vari intermediari che si frappongono tra te e la gemma. E pure lo Stato ovviamente vuole la sua parte, una bella IVA al 22%. Continua …

Periodicamente sui giornali finanziari e non, torna alla ribalta l’aumento della tassa di successione. Era successo a febbraio e ora un’importante newsletter finanziaria ha ripreso l’argomento. Tutto nasce dal buco di 8 miliardi nei conti pubblici che dovrà esser in qualche modo coperto per evitare un aumento dell’Iva.

Se l’aumento dell’imposta di successione ci sarà dipenderà molto anche dalle vicende politiche e dalle convenienze elettorali. Non c’è però dubbio che l’operazione è allo studio da mesi e anche ormai abbastanza delineata nei fatti.  Prendendo spunto quindi da articoli finanziari degli ultimi mesi, riporto la situazione attuale e le ipotesi future. Continua …

prezzi diamanti 2016Quando si parla di prezzi o quotazioni dei diamanti, è necessario ricordare due elementi fondamentali:

  1. non esiste un vero standard per i prezzi e le quotazioni. Non c’è infatti una Borsa dove il titolo è quotato e si possono leggere ogni giorno i valori di scambio;
  2. ogni diamante è diverso ed ha caratteristiche proprie (pensa solo alle 4C e poi a simmetria, fluorescenza etc.), per cui ogni pietra è diversa dall’altra. Anche a volerle categorizzare (come cerca di fare il Rapaport) si finisce con l’avere tante categorie e classi con un ampio range di valori e in cui si considerano solo alcuni dei fattori precedentemente citati. Per forza di cose quindi bisogna semplificare e approssimare, valutando il nostro diamante rispetto alla categoria di appartenenza più vicina.

Per tali ragioni quando si parla di quotazioni dei diamanti si può leggere e vedere di tutto. E non è raro leggere affermazioni che si contraddicono in merito alla crescita media dei prezzi negli ultimi 10 – 20 – 30 anni. Ci sono grafici che mostrano crescite costanti mentre la realtà è ben diversa e soprattutto complessa come riportato nella mia Guida. Continua …

dove acquistare diamanteIn questo inizio 2016 è salito vertiginosamente l’appeal dei cosiddetti beni rifugio. Ne è testimone il +16% dell’oro in soli due mesi. Ma anche il mercato dei diamanti, in Italia e nel mondo, è sempre più vivace.

I motivi sono di fatto noti a tutti gli investitori italiani sempre più in difficoltà nell’allocare i loro risparmi:

  • i titoli di Stato, le obbligazioni, i buoni postali e i conti deposito offrono ormai rendimenti risicati e tassati, addirittura negativi in molti casi (proprio ieri il Btp a 3 anni è stato collocato con un rendimento pari a -0,052%). E’ l’effetto delle manovre della Bce e l’ultimo intervento di giovedì non farà che acuire questo trend. Il messaggio di Draghi infatti è chiaro: “i tassi di interesse rimarranno bassi ancora a lungo”;
  • il crollo e la volatilità delle Borse mondiali a seguito della crescita economica sempre più lenta ed incerta. L’Europa stenta a ripartire mentre i paesi emergenti rallentano come la Cina o sono in piena crisi come il Brasile e la Russia;
  • il bail in e le difficoltà di molte banche italiane spinge i clienti a non sottoscrivere obbligazioni bancarie ed evitare grandi accumuli di liquidità sui conti correnti;
  • non ultimo, le voci sempre più frequenti di una revisione della tassa di successione

Continua …

diamanti sintetici e naturaliLa copertina di Capital del mese scorso è dedicata ai diamanti. “Sintetici come i naturali” il titolo, con la seguente descrizione “L’industria dei diamanti artificiali è arrivata alla perfezione, Capital spiega come riconoscerli per investire solo su quelli naturali”. Sulla copertina, che vedi a fianco, c’è anche la foto di Leonardo Di Caprio che ha finanziato la Diamond Foundry, una start-up californiana che realizza diamanti sintetici cercando di farli sempre più equiparabili a quelli veri.

Ma quanto sono diversi in realtà i diamanti sintetici? E soprattutto: come fare a riconoscerli evitando truffe? Continua …

acquistare  diamantiUn lettore di questo sito, Luigi, recentemente mi ha chiesto “Perché comprare la tua guida Investire in Diamanti quando con un po’ di pazienza si possono reperire le informazioni su Internet?”.

Uno dei motivi è già insito nella domanda. Ci vuole molto tempo e pazienza per trovare le informazioni. E non è un caso che si dica che il tempo è denaro! Ma soprattutto ci vuole moltissimo tempo per riuscire solo a filtrare le informazioni inutili o totalmente infondate da quelle utili (sempre che si riesca a farlo). Se ti è capitato di cercare qualcosa di importante su Internet, ti sarai reso conto di quanto sia difficile trovare qualcosa di professionale e certo: le informazioni non sono aggiornate, spesso c’è chi scrive con superficialità senza alcuna cognizione di causa  (a me è capitato recentemente per una questione fiscale), se non addirittura interessata.  Trovare una fonte unica e completa è quindi di per se già un grande vantaggio: non perdi tempo e non rischi di affidarti a informazioni sbagliate o superficiali..

Ma veramente poi su Internet si trovano le informazioni necessarie per acquistare un diamante? Ti rispondo con un esempio recente. Continua …

perche investire in diamantiSe sei tra gli iscritti al sito, saprai della mia partecipazione al “Rapaport Breakfast” presso il JCK Las Vegas Show  lo scorso 31 maggio. Si tratta di un evento importante per il settore diamantifero, dove era previsto l’intervento di Stephen Lussier, vicepresidente esecutivo di DeBeers e amministratore delegato di Forevermark (il marchio delle gioiellerie di DeBeers).

Avevo già indicato alcune note su come sta andando il settore dei diamanti, ma il convegno di Las Vegas mi dà l’occasione per riportare le ultime importanti notizie sul tema. Continua …

scoprire diamanti falsiAnalogamente a quanto succede per l’oro, anche i diamanti sono spesso soggetti “scambiati” con imitazioni o falsi. Non stupisce quindi che tra le domande più ricorrenti che ricevo ci sia il come riconoscere se è un diamante sia vero o un falso. Spesso la domanda si riferisce a diamanti liberi (non in blister), in genere da gioiello, legati magari ad un vecchio gioiello di famiglia che si vorrebbe valutare e vendere. Più in generale si vuole sapere come capire se un diamante che si intende acquistare è autentico. Continua …

investire diamanti italiaQuesto fine settimana ho avuto occasione di avere una piacevole conversazione con un intermediario specializzato nella consulenza e vendita in diamanti. Piacevole anche per il luogo, una stupenda giornata di sole sul lago di Como, ma soprattutto per i contenuti. Mi fa infatti sempre piacere scambiare due parole con coloro che sono direttamente attivi sul mercato perché ovviamente nessuno più di loro può dare indicazioni su come vada il settore e quali siano le prospettive. Ecco un riassunto di quanto ci siamo detti.

Continua …

Nella guida “Investire in diamanti”, ma anche su questo blog, segnalo come in Italia i diamanti si acquistano in genere a prezzi alti, spesso molto alti. E siccome l’affare si fa sempre nel momento in cui si compra, questo si traduce in un cattivo investimento che non potrà dare i ritorni sperati. Il motivo per cui i prezzi sono alti è che si ricorre (quasi) sempre ai canali tradizionali che in passato erano praticamente solo le gioiellerie, a cui ora  si sono aggiunte le banche.

Addirittura le banche sono diventate oggi i principali venditori di diamanti da investimento. O meglio segnalatori, perché di fatto le banche collocano le pietre di altri, di alcune società come IDB (Intermarket Diamond Business), DPI (Diamond Private Investment) o Dlb (Diamond Love Bond). Così facendo il cliente si fida pensando che vi sia una garanzia della banca sulla pietra, garanzia che ovviamente non c’è. Di fatto le banche agiscono come meri segnalatori, prendono commissioni intorno al 15% e non danno alcuna garanzia perché si tratta di un prodotto di terzi. Ma non c’è solo un problema di garanzia, c’è anche e soprattutto un problema di prezzi. Continua …

acquistare diamanti in bancaNegli ultimi anni diverse banche hanno iniziato a proporre l’investimento in diamanti. A dire il vero le banche evitano di parlare di “investimento” perché sanno che questo comporterebbe degli obblighi (Mifid) difficilmente sostenibili nel caso dei diamanti. Di fatto quindi operano semplicemente come segnalatori nei confronti di partner specializzati nel settore come Idb (Intermarket Diamond Business), DPI (Diamond Private Investment) e DLB (Diamond Love Bond). Tra le banche attive nella vendita di diamanti in filiali ricordo Carige, Unicredit, Banca Popolare di Milano, Ubi Banca e Banco Popolare.

La commercializzazione dei diamanti in banca è stata spinta anche grazie ad articoli pubblicitari, mascherati da informazione, pubblicati su vari giornali e riviste. Questi articoli sono in realtà tesi a pubblicizzare specifici venditori, guarda caso infatti dopo aver decantato la sicurezza ed il rendimento di queste pietre preziose, si passa all’intervista di uno degli intermediari citati in precedenza che spiega come, perché e dove si possono acquistare le pietre preziose. Continua …

← Older Posts